I microprogetti realizzati


Micro-progetti per grandi problemi. Cibo, scuola, sanità, acqua, diritti: MCO sostiene il lavoro dei missionari della Consolata che, accanto ai grandi progetti sanitari, idrici, formativi, promuovono una serie di iniziative a misura di comunità.

Costruire un dispensario in Amazzonia, utilizzare energie rinnovabili per alimentare una scuola in Kenya, organizzare corsi di teatro per i ragazzi afro-discendenti in una grande città della Colombia sono piccole iniziative che non affrontano solo il problema immediato dell’accesso alla sanità e all’istruzione o il bisogno di aggregazione giovanile, ma permettono di incidere sul contesto più ampio.

Così, un dispensario per le comunità indigene è anche un deciso “no” a chi vuole spazzarle via; il fotovoltaico in un paese africano in piena crescita è anche un “sì” allo sostenibilità energetica e una compagnia teatrale di afro-discendenti diventa non solo un’occasione di intrattenimento per i ragazzi ma anche uno strumento per liberarsi, attraverso il teatro, del senso di impotenza e rassegnazione che spesso accompagna l’esistenza di chi abita il degrado urbano.

Per tutti i progetti la comunità locale fornisce un contributo: manodopera, vitto e alloggio per gli operai, trasporto dei materiali oppure una parte delle risorse. Il contributo è una combinazione della minga colombiana, del mutirão brasiliano, dell’harambee kenyano o di altre forme di partecipazione comunitaria. Sono termini in lingue diverse che condividono un principio di base: è attraverso il fare insieme che la comunità, oltre a risolvere il problema pratico di procurare risorse, promuove la propria autoconservazione. Nel 2018 ci siamo concentrati sull’empowerment dei giovani.

Leggi su Missioni Consolata di luglio 2018 l’articolo

Leggi su Missioni Consolata di luglio 2016 l’articolo

Visita i nostri progetti in

Brasile – Colombia – RD Congo
Costa d’Avorio – KenyaMongoliaMozambico
Spagna – Tanzania – Uganda  – Venezuela