Microprogetti in corso in Costa d’Avorio


Proteggiamo il nostro spazio verde – Dianra

Dianra, padre Raphael misura il terreno

iA Dianra, nel nord della Costa d’Avorio, i missionari della Consolata gestiscono diverse attività fra cui un centro di salute, un programma di microcredito, un progetto di apicoltura e un programma di alfabetizzazione degli adulti e dei bambini non scolarizzati.

Nell’ambito delle iniziative sensibilizzazione dirette specialmente a bambini e giovani, l’equipe missionaria di Dianra ha deciso di creare uno spazio verde nel quale svolgere attività ludiche e iniziative formative incentrate sulla salvaguardia dell’ambiente.

L’équipe di Dianra, dopo aver proceduto a liberare il terreno dai sacchetti di plastica e altra immondizia, prevede di installare una recinzione protettiva del terreno per tenere lontani gli animali, piantare al suo interno alberi da frutto ed altri tipi di piante, realizzare un campo da calcio e disporre altalene, scivoli,  altri giochi e panchine.


Costruzione di un’aula per la scuola primaria pubblica del villaggio di Arrah Konankro

La classe CM2 della scuola di Arrah Konankro

A Grand Zattry, nel sud della Costa d’Avorio, le attività dei missionari si concentrano sull’istruzione e, in particolare, sulla collaborazione con le scuole primarie pubbliche locali.
Dopo aver realizzato, nel 2016, una cucinaper la scuola elementare di Blesseoua  e aver avviato nella stessa scuola un progetto per costruire altre aule e ristrutturare le case degli insegnanti, ora l’équipe missionari estende la propia collaborazione a un’altra scuola, quella di Arrah Konankro, un villaggio di circa 5.700 abitanti.

La scuola ha 298 alunni, con classi da cinquanta bambini in media. Gli allievi dei CM1 e CM2, le ultime due classi delle elementari, sono costretti a condividere la stessa aula, con tutti i conseguenti disagi in termini di affollamento, rumore e difficoltà di concentrazione per i bambini. Per questo si è deciso di procedere alla costruzione di una classe per ospitare i bambini del CM2 e permettere loro, così come ai compagni del CM1, di avere a disposizione uno spazio adeguato per le lezioni.


Sostegno alla mensa scolastica della scuola primaria di Sago

Le cuoche della scuola elementare di Sago

La scuola elementare di Sago, nel sud della Costa d’Avorio, ha circa 300 alunni. Per tutti questi bambini, i pasti che ricevono a scuola sono molto importanti, in primo luogo perché permettono loro di recuperare energie per affrontare le lezioni pomeridiane; inoltre, almeno la metà degli allievi proviene da famiglie contadine, perciò i genitori sono impegnati nei campi tutto il giorno e non rientrano a casa per preparare il cibo ai figli, che restano quindi spesso digiuni.

Nel 2016 il sostegno di MCO a Sago era servito per acquistare il mobilio necessario per la mensa scolastica; quest’anno il responsabile della scuola ha chiesto un supporto per l’acquisto del cibo da preparare per i bambini. In questo modo, la scuola avrà un fondo sicuro con cui fare gli acquisti di alimenti e non dovrà contare solo sull’aiuto di quella parte peraltro piuttosto limitata di genitori che ha un reddito sufficiente per contribuire alle spese della mensa.