Microprogetti Mozambico


Formazione professionale dei giovani lavoratori della salina di Batanhe – Nova Mambone

Il progetto, che rappresenta un rafforzamento del programma di formazione dei lavoratori della salina di Batanhe (Nova Mambone, Mozambico centromeridionale), è iniziato a luglio e a ottobre ha ottenuto i seguenti risultati:

  • 2 persone formate sulla qualità dei cibi;
  • 4 persone formate per il miglioramento della iodizzazione del sale;
  • 25 coppie formate sulla qualità delle relazioni umane e familiari;
  • 18 persone formate per interagire e servire meglio nella comunità: la salina partecipa attivamente alle attività a sostegno della comunità locale.

Le attività in corso sono:

formazione di 3 autisti; 4 elettricisti (elettricità di base – installazioni); una segretaria esecutiva; idraulici; meccanici; formazione specifica su: igiene personale e sicurezza sul lavoro; principi di base per l’ottenimento di sale di alta qualità; prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e malattie endemiche come la malaria e il colera; alfabetizzazione.

Formazione dei giovani – Cuamba

Il progetto mira a formare un gruppo di giovani della zona di Cuamba. La formazione tocca temi come life skills e organizzazione comunitaria, che riguardano il gruppo di giovani nel suo complesso, così come temi più specifici, rivolti a un sottogruppo di studenti.
Il contributo concesso, in particolare, copre i seguenti costi:

  • corso di informatica per 10 giovani;
  • acquisto dell’uniforme scolastica per 10 studenti (5 ragazze e 5 ragazzi);
  • copertura delle tasse scolastiche per un ragazzo per un semestre;
  • copertura di alcuni costi di organizzazione dell’incontro di formazione dei giovani.

Progetto Agricoltura Unkanha – Fingoé

Il Progetto Agricultura a Unkanha (Fingoé, Mozambico nordoccidentale) mira a sostenere dieci giovani nell’ambito agricolo in tre contesti: in un primo momento il lavoro si concentrerà su piccoli orti e piccoli allevamenti; successivamente con l’inizio della stagione agricola, si estenderà alla coltivazione dei campi.

Ad oggi sono stati effettuati gli acquisti di materiale per la lavorazione degli orti, delle sementi e degli animali di piccola taglia per l’allevamento. Il gruppo beneficiario ha iniziato le attività negli orti; quanto all’allevamento, ad eccezione dei suini per i quali si sta approntando uno spazio adeguato, gli altri animali si stanno riproducendo, garantendo ai proprietari maggior sicurezza alimentare.
Resta da realizzare la parte di coltivazione dei campi, per la quale una recinzione si rende necessaria poiché i bovini lasciati liberi finiscono spesso per invadere i campi.