Centro per i bambini Il Sole che sorge – Mongolia


Chingeltei, è un distretto nella periferia settentrionale e popolare della capitale della Mongolia, Ulaanbaatar. Questa zona, nella valle del monte Chingeltei, conta circa 15.000 abitanti e 3.800 famiglie.
La maggior parte dei residenti sono ex allevatori nomadi che per varie ragioni, fra le quali anche la perdita dei greggi per cause naturali, hanno lasciato le steppe della campagna in cerca di migliori condizioni di vita in città. Altre famiglie sono state dislocate in questa zona in seguito a piani di espansione di strutture abitative in altri quartieri. Si tratta di una popolazione prevalentemente di basso reddito, con un diffuso tasso di disoccupazione e problemi di alcolismo.

Un’immagine panoramica del centro per i bambini di Chingeltei

Dopo un’attenta analisi della situazione e un confronto con altre istituzioni presenti sul territorio e le differenti autorità locali, i missionari della Consolata hanno avviato un Centro per bambini e ragazzi della zona.

Il Centro “Il sole che sorge” (Мандах Наран) opera sotto l’egida della ONG della Chiesa Cattolica ed è amministrato dai missionari e missionarie della Consolata. Dopo il lungo periodo di chiusure a causa della pandemia da Covid-19, dall’inizio di settembre 2021 i missionari stanno aspettando le autorizzazioni delle autorità locali alla riapertura del doposcuola con orari che vanno dalle 9.30 alle 16.30.

L’obiettivo primario è quello di accompagnare i bambini, circa una trentina, nella loro crescita personale e di studio, oltre a fornire uno spazio di socializzazione e apprendimento attraverso giochi, sport, attività creative come il canto, la danza e il disegno, svolgere compiti scolastici con supervisione aiutati da una maestra locale. Negli anni passati, i bambini che hanno frequentato il centro hanno ottenuto risultati migliori nei loro studi e aumentato le loro abilità nelle relazioni sociali, come il rispetto, la collaborazione e la risoluzione dei conflitti.

Il centro ha anche un programma ricreativo – culturale estivo, un mini Centro Ricreativo Estivo (CRE) portato avanti con l’aiuto di volontari locali dove i bambini partecipano a diverse attività ed effettuano brevi gite d’istruzione nella città e nei suoi dintorni.

Il contatto con le famiglie dei bambini partecipanti alle attività del centro viene curato attraverso incontri e visite. Fra le attività connesse vi è anche un programma di sostegno per le famiglie con difficoltà maggiori.

Vuoi aiutarci?

Con 20 euro regali il materiale scolastico a un bambino
Con 35 euro offri a un bambino corsi di formazione e una piccola borsa di studio
Con 50 euro copri i costi del campo estivo per un bambino
Con 100 euro ci aiuti a sostenere una famiglia in difficoltà
Con 300 euro copri un mese di salario per uno dei formatori che lavorano nel centro

Puoi donare usando il pulsante qui sotto – potrai aggiungere un messaggio personalizzato con la causale nel corso della procedura di donazione online – oppure scegliere un altro metodo nella nostra pagina Come aiutarci.